imm-01 imm-02 imm-03

Orario estivo SS. Messe

 

Feriale 

Ore 18,00

 

Prefestiva

Ore 18,00

 

Domenica

Ore 9,30 

Ore 11,30

 

 

 

 

 

Per sostenere la Parrocchia

 

Questa è la tua Chiesa parrocchiale, oggi, terminati i necessari e ingenti lavori di ristrutturazione  

interni ed esterni, eseguiti a favore dell'intera Comunità.

 

Spese totali opere: € 559.048,02

Entrate varie: € 356.542,67

 Mutuo acceso: 200.000,00 euro 

 

Rata mensile mutuo: € 1.113,93

 

Ciascun contributo, anche minimo, per la tua Parrocchia è prezioso.

 

Contribuire è possibile con:

 

 

"Associazione Amici della Parrocchia di San Francesco in Carrara onlus"

C.F. 92041980456 

 

Offerta mensile costante

 

Offerta, raccolta durante le

SS. Messe della prima

Domenica di ogni mese

 

Forme diverse

(contattare direttamente don Cesare)

 

DALLA TUA PARROCCHIA

IL PIU' SINCERO....

 

 

 

 

don Cesare alla comunità: verso la Pasqua 2021

 

PASQUA E SPERANZA! Due parole fatte l’una per l’altra.

La Pasqua cade nel momento dell’anno in cui la natura si ridesta dal torpore invernale e si apre alla primavera, al calore nuovo del sole, alla fioritura degli alberi, insomma al ritorno trionfale della vita.

La parola di Dio, tuttavia, più che nella natura, ci ha insegnato a scorgere questo legame tra Pasqua e speranza nella storia:in una storia lunga, profonda,che risale alla notte stessa dell’Esodo.

Il deserto sebbene spazioso e assolato, realizza l’attesa della libertà, ma genera subito un’altra attesa più grande:quella della Terra Promessa. La terra promessa, una volta conquistata, fa nascere, a sua volta, una speranza più profonda e spirituale, che nei profeti diventa anelito corale di tutto il popolo; questa speranza si chiama salvezza, alleanza nuova e eterna.

La notte di Pasqua è la notte fissata e riservata per la salvezza di tutte le generazioni.

L’uomo può sentirsi pervaso di gioia perché  davanti a lui si spalanca la Risurrezione:la vita senza fine.

La rassegnazione e la paura non hanno più motivo di essere, perché brilla la speranza.

Essere testimoni della speranza è oggi forse il dono più bello che il credente può fare al mondo.E’ un segno del Dio vivo.

“Mi sarete testimoni”. Questa fu la consegna di Gesù ai discepoli l’indomani della Pasqua.

 

don Cesare