imm-01 imm-02 imm-03

Per sostenere la Parrocchia

 

Questa è la tua Chiesa parrocchiale, oggi, terminati i necessari e ingenti lavori di ristrutturazione  

interni ed esterni, eseguiti a favore dell'intera Comunità.

 

Spese totali opere: € 559.048,02

Entrate varie: € 356.542,67

 Mutuo acceso: 200.000,00 euro 

 

Rata mensile mutuo: € 1.113,93

 

Ciascun contributo, anche minimo, per la tua Parrocchia è prezioso.

 

Contribuire è possibile con:

 

 

"Associazione Amici della Parrocchia di San Francesco in Carrara onlus"

C.F. 92041980456 

 

Offerta mensile costante

 

Offerta, raccolta durante le

SS. Messe della prima

Domenica di ogni mese

 

Forme diverse

(contattare direttamente don Cesare)

 

DALLA TUA PARROCCHIA

IL PIU' SINCERO....

 

 

 

 

In ricordo di Giuliana Passani Romani

Tutta la Comunità Parrocchiale apprende con dolore la notizia della scomparsa di Giuliana Passani Romani: catechista per molti anni di tanti ragazzi della parrocchia, animatrice pastorale di opere di carità, nonché sorella del defunto don Giuseppe Romani, già parroco di San Francesco.

Di seguito, in versione integrale, l'Omelia di don Cesare, con la quale ha ricordato Giuliana, pronunciata in occasione della Liturgia funebre nella chiesa di Suvero, comune di Rocchetta di Vara (Sp), il 27 Agosto 2020. 

"Siamo qui riuniti, per celebrare questa Liturgia funebre per la nostra sorella Giuliana. Vogliamo unirci nella preghiera, per offrire la nostra partecipazione, la nostra solidarietà di affetto al figlio Piermarco, ai nipoti e a tutti i suoi cari.

Guardiamo la sua bara, un velo di tristezza e di angoscia, invade il nostro spirito. Come pesa sul nostro cuore!

Pochi  giorni fa, Domenica 23 Agosto, ci eravamo incontrati, qui, a Suvero, come è consuetudine, della Parrocchia di San Francesco, per ricordare l’anniversario della morte del fratello don Giuseppe, che era stato parroco di S. Francesco, con la visita alla sua tomba, e la celebrazione della S. Messa in sua memoria. Giuliana ci aveva accolti con affetto e con tutta la sua sensibilità. Sulle sue labbra, parole di riconoscenza e di ringraziamento per il nostro ricordo al fratello Sacerdote.

E’ stato giustamente detto:” Ci sembra di essere diventati più poveri ed anche più soli, quando una persona cara, di famiglia muore.”

Per lei invochiamo dal Signore la pace eterna, il suo amore di Padre.

La vita di Giuliana è stata molto impegnata. Ha saputo offrire e donare attenzione e amore, ai suoi cari e a tutti quanti l’avvicinavano.

 

Leggi tutto: In ricordo di Giuliana Passani Romani

Pandemia fase 2: per non dimenticare

Di colpo, all’improvviso, tutto si  è fermato. Anche il respiro……..anche il battito del nostro cuore appariva rallentato.

La realtà di quanto accadeva è giunta, però, nel momento in cui sono state chiuse le porte delle Chiese. Qualcuno diceva:”Non si può, è impossibile".

Pronti a chiudersi in casa, pronti  a non uscire. Troppo impensabile. Eppure è accaduto.

Il silenzio ha scandito le giornate e i ritmi della vita in queste lunghe settimane.

Il silenzio:non più auto, non più confusione. Stare in silenzio per ascoltare se stessi.

Ci siamo ritrovati in famiglia, a pregare insieme più di prima, a dialogare e a collaborare.

Quei gesti, quelle parole, sono tornate di colpo alla memoria, pensando con commozione ai parenti costretti a rimanere lontano.

Come è stato quasi naturale accendere la televisione, per seguire Papa Francesco, nella celebrazione della Santa Messa, a ricordare la recita del Rosario, tanto cara ai nostri nonni.

Leggi tutto: Pandemia fase 2: per non dimenticare

Vacanze?

Stiamo in pieno tempo di vacanze. Non so quanti potranno concedersi il privilegio di qualche giorno di riposo, vista la situazione socio-economica disastrosa, a sentire gli esperti, che è venuta a crearsi a causa dell’epidemia del Corona virus!

Paura per la salute, disagio sociale, è aumentata la povertà, saranno questi deterrenti potenti, per molti, nel concedersi una vacanza, come sarebbe necessaria.

Per altri, sarà possibile, e ne siamo contenti. Per tutti, però, può essere utile regalarsi qualche momento davanti al Signore, per rileggere quanto è accaduto, in questi mesi, alla luce della Parola di Dio e in preghiera con colui che vuole rendere occasione di grazia e di maturazione umana e cristiana ogni esperienza vissuta. Sarebbe una vera tristezza aver attraversato una notte oscura dell’umanità, così profonda, rimanendo indifferenti, senza chiedersi cosa può averci insegnato sul senso della vita e della morte, su ciò che rimane e ciò che passa.

Regaliamoci qualche tempo, per fare qualche visita al Signore in una Chiesa, magari da soli, nel silenzio e mettere nelle sue mani ,la nostra vita, ringraziando del bene ricevuto, affidandogli i drammi dell’umanità e chiedendogli di saper vivere.

Carissimi la vita è una sola e passa in fretta e da un momento all’altro le nostre sorti possono mutare. Conviene non perdere tempo. 

Don Cesare

La Speranza non può venir meno

 

Siamo consapevoli degli avvenuti cambiamenti e dei nuovi stili di vita introdotti nelle nostre abitudini quotidiane dalla drammatica pandemia.

A tal proposito appaiono profetiche, le parole di Papa Francesco, pronunciate durante l’Udienza alla Curia Romana, in occasione degli auguri natalizi del  dicembre 2019 :” Quella che stiamo vivendo, è semplicemente un’epoca di cambiamenti, ma è un cambiamento di epoca. Siamo, dunque, in uno di quei momenti nei quali i cambiamenti, non sono più lineari, costituiscono delle scelte che trasformano velocemente il modo di vivere, anche di relazionarsi, di comunicare, di rapportarsi tra le generazioni umane e di comprendere e di vivere la fede e la scienza.

Capita spesso di vivere il cambiamento limitandoci ad indossare un nuovo vestito e poi rimanere in realtà, come si era prima.”.....

Leggi tutto: La Speranza non può venir meno

"A tutta la Comunità" #Io torno in Chiesa

All'attenzione di tutti i Parrocchiani. Segnaposti sulle panche per distanziare i fedeli (al massimo 55 per singola S. Messa), cartelli dentro e fuori la chiesa indicanti obblighi e divieti, volontari, riconoscibili da apposito badge, per controllo e gestione di ingresso e uscita dalla chiesa e disposizione e spostamento durante la Comunione dei fedeli, kit igienizzante mani, colonnine per raccolta offerte all’ingresso, kit sanificazione chiesa, possibilità di celebrazione S. Messe domenicali e festive particolari all’aperto, nel cortile dell'Oratorio, ed eventuale aumento del numero di S. Messe, a seconda dell’affluenza che si registrerà dei fedeli…… 

Nel rispetto del protocollo per la ripresa delle celebrazioni con il popolo, da Lunedì 18 maggio scorso, tutto è pronto nella nostra Chiesa che si appresta a celebrare,  il prossimo 24 Maggio, la prima Santa Messa domenicale in occasione della Solennità dell’Ascensione del Signore.

Queste le parole di don Cesare a tutta la Comunità......

Leggi tutto: "A tutta la Comunità" #Io torno in Chiesa

Santuari meravigliosi sono stati eretti alla Vergine

Maggio e Settembre sono mesi che la pietà del popolo cristiano ha dedicato alla Madonna. Mesi bellissimi, anche per il clima, specialmente nelle zone di collina e di montagna, e forse non è senza significato che proprio in queste zone siano stati eretti alla Vergine santuari meravigliosi.

Dal Monte Carmelo, in Asia, alle montagne spesso ardue dell’America...

E in Italia? Dalla Madonna di Monte  Berico ,alla Madonna di Montenero;  dalla Madonna di Monte Senario, alla Madonna del Sacro monte di Varallo……..quante volte la Madre di Dio è indicata dalla nostra gente semplicemente come la Madonna del Monte?...

Leggi tutto: Santuari meravigliosi sono stati eretti alla...

Un Dio di Amore

L’altro giorno ho incontrato casualmente due giovani ed ho colto uno di loro, che conosco da anni, nel momento in cui stava bestemmiando.

“Ehi, non bestemmiare” gli ho detto scherzando e un po’ sul serio.

“Perché non deve bestemmiare”, mi ha ripreso risentito il compagno, ”Dio non esiste”.

“Se non esiste Iddio, perché  bestemmiarlo?”, mi sono permesso di replicare...

Leggi intero articolo Un Dio di Amore